Disponibile
Il senso della fede
Roberto Mancini

Il senso della fede

Una lettura del cristianesimo

Prezzo di copertina: Euro 14,50 Prezzo scontato: Euro 12,33
Collana: Giornale di teologia 346
ISBN: 978-88-399-0846-9
Formato: 12,3 x 19,5 cm
Pagine: 256
© 2010

In breve

Questo libro percorre la via di una filosofia della fede: cerca di chiarire il senso del credere e le sue conseguenze per l’esistenza e per la storia, puntando a riscoprire quelle evidenze della fede che talora sfuggono o vengono fraintese.

Descrizione

In questo libro viene proposta una rilettura della fede cristiana muovendo dalla riconsiderazione dell’alternativa tra religione e fede, tra la rappresentazione di un dio immaginario e l’adesione al Padre di Gesù. L’approccio è quello di una filosofia della fede che cerca di chiarire, in un linguaggio accessibile, il senso del credere e le sue conseguenze per l’esistenza e per la storia. I temi affrontati riguardano lo statuto antropologico e conoscitivo della fede, l’esperienza umana del tempo, il confronto con la morte, la fisionomia di un cristianesimo fedele che sappia assumere la centralità della risurrezione. Il libro punta a riscoprire quelle evidenze della fede che spesso restano non viste o fraintese per il sedimentarsi nella coscienza collettiva di una serie di ovvietà che sono dette “cristiane” e non lo sono.

Recensioni

«Credere non è un salto nel vuoto (un’immagine che viene spesso usata), bensì "aderire a un bene che si sta sperimentando": per questo la fede è più un risveglio che un salto. Si crede per amare. E come avviene nelle dinamiche dell’amore, così anche nella fede si sperimenta la debolezza, l’oscurità, l’assenza e si è spinti ogni giorno a ricominciare di nuovo a credere, umilmente, senza alcuna volontà di potenza o pretesa di possesso: in spem contra spem, credendo che "Dio è comunque Amore" (S. Kierkegaard), qualsiasi cosa ci accada. Verso questo tipo di fede critica, verso la maturità del credere, questo libro è una guida sicura e intelligente».


L. Dal Lago, in CredereOggi 184/4 (2011) 124s.